Sharp Practice

Vincitore del premio "Best Historical Wargame for 2008" indetto da "The miniatures page" si tratta di un  set di regole per la ricreazione delle avventure di ‘Eroi letterari’ nell’era delle armi da fuoco.



Confezionato con caratteri e colori vuole riempire lo spazio tra il gioco di ruolo ed il wargame storico vero e proprio, permettendo ai giocatori di combattere partite su larga scala comprendenti tra 30 e 120 miniature per parte.
Gli scenari sono costruiti per permettere ai giocatori di lanciarsi nel mondo degli avventurieri, da Hornblower, a Sharp, Brigadier Gerard o Harry Flashman.
Divertimento e gioco veloce, nell ambito della credibilità storica, le regole sono studiate per un gioco eccitante, con personaggi caratterizzati ed il sapore del periodo storico che abbracciano.
Le regole comprendono un sistema di sviluppo dei caratteri ed un buon sistema di combattimento, ideale per il periodo napoleonico, ma con ampio spazio per lo sviluppo di campagne in altri periodi, con regole riguardanti indiani del nord america, ambientazione coloniale, regole per imbarcazioni ed altro ancora, compresa una sezione sull addestramento alla manovra delle unità da combattimento delle varie nazioni coinvolte nel conflitto napoleonico.
Al regolamento si aggiungono diverse espansioni, ufficiali e non, a cominciare dalle regole aggiunte per le guerre Franco-Indiane della metà del XVIII secolo,
seguitando poi con il ciclo di avventure "The Compleat Fondler", basate su un serial televisivo britannico, che narrano l’ascesa di Richard Fondler, che dall’India nel 1799 a Waterloo passa da semplice soldato a tenente colonnello.
Esistono scenari per la guerra di indipendenza americana e due regolamenti di espansione: "Terrible Sharp Sword" per giocare l’ambientazione della Guerra Civile Americana e "So Far from God", per giocare la guerra Americano-Messicana combattuta alla fine degli anni ’40 del XIX secolo.

Buon divertimento a tutti !

Articolo a cura di Stefano "il Vecchio"
Share on Google Plus

About Eugenio Larosa

0 commenti:

Posta un commento